Pecchia: “Il rosso non c’era, Ceravolo è il primo a commettere fallo”

Vota questo articolo
(0 Voti)

pecchia bn verona“L’uomo in meno ha inevitabilmente condizionato la contesa, e secondo me il rosso non c’era perché il primo a commettere fallo è Ceravolo. La reazione dei miei ragazzi all’inferiorità numerica mi ha soddisfatto, ed è stata necessaria una magia di Falco per farci capitolare.

Abbiamo tenuto bene il campo contro un avversario di valore, facendoci vivi in avanti e costruendo potenziali palle gol. Purtroppo in questo tipo di partite gli episodi fanno la differenza e sono stati tutti in favore del Benevento, molto più cinico di noi. Paghiamo anche qualche errore di troppo e la mancanza di cattiveria. Fino ai venti metri ci arriviamo, poi ci perdiamo. Comunque sia, non facciamo drammi. La squadra sta crescendo e sono sicuro che volteremo pagina al più presto”, riporta l’edizione odierna de Il Sannio Quotidiano in merito alle dichiarazioni di Fabio Pecchia, tecnico del Verona.

Christian Schipani

Letto 5551 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 627 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.