Statistiche e curiosità sul Benevento Calcio

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

La Campania è una regione dove il calcio è quasi cultura. Chi conosce Napoli e dintorni lo sa: la fede per la propria squadra del cuore è sacra. Non solo i tifosi azzurri, ma anche quelli di Salernitana e Benevento hanno dimostrato spesso l’attaccamento alla loro appartenenza territoriale. Non serve possedere chissà quale background storico alle spalle per difendere i propri colori. Proprio gli “Stregoni” ne sono ampia dimostrazione. Dalla fondazione del club avvenuta nel 1929, il debutto in Serie A è avvenuto solo nel 2017 e ad oggi sono appena 2 le stagioni vissute nel massimo campionato italiano. Tanti sono stati i giocatori di un certo spessore che hanno vestito la maglia del Benevento e non sono pochi i record stabiliti in questi anni dai sanniti. Anche se molti di questi primati sono relativi alla cadetteria o comunque alle divisioni minori…

La vittoria più larga del Benevento risale al 13 marzo 2016. Allora la squadra si trovava in Serie C. Tra le mura amiche i giallorossi misero a referto un rotondo 6-0 ai danni della Casertana. Anche in Lega Pro (Seconda Divisione) e in Coppa Italia, rispettivamente contro Palermo e Catanzarese, arrivò quel risultato. Ironia della sorte, si tratta dello stesso score subito appena un anno dopo in Serie A, nel derby campano con il Napoli. Era il 17 settembre 2017 e a Fuorigrotta i partenopei allora guidati da Maurizio Sarri si produssero in una pesante goleada con tanto di tripletta di Dries Mertens. Quella partita segnò un altro record per il Benevento, in quanto è ancora oggi il match con più spettatori in assoluto nella storia del club: precisamente 49.137.

La prima esperienza in Serie A si tradusse nella retrocessione diretta con gli “Stregoni” ultimi in classifica, ma qualche piccola soddisfazione non è mancata. Il primo punto arrivò il 3 dicembre 2017 con il rocambolesco pareggio interno per 2-2 con il Milan grazie al gol siglato in extremis dal portiere Alberto Brignoli. Come se non bastasse, nel girone di ritorno il Benevento si è tolto persino lo sfizio di battere i rossoneri a San Siro, con un secco 0-1 firmato da Pietro Iemmello, giocando peraltro gli ultimi minuti della gara in inferiorità numerica.

Diversi record si concentrano nella stagione 2019/2020, in cui i sanniti dominarono il campionato di Serie B sotto alla guida tecnica di Filippo Inzaghi. Nel solo girone d’andata furono raccolti 46 punti, un primato nell’era dei 3 punti: nemmeno la Juventus post-Calciopoli riuscì a tanto. Furono ben 12 le vittorie in trasferta, di cui 8 consecutive. Alla fine si registrò il miglior distacco di sempre sulla seconda in classifica con un margine di 18 punti. Con 26 successi totali, il Benevento eguagliò il record dell’Ascoli del 1978. Con gli stessi marchigiani è stato condiviso anche l’ammontare delle giornate di anticipo con le quali è stata conquistata la promozione, ossia 7. Un ultimo record riguarda i punti complessivi, che nel 2020 furono 86.

Oggi il Benevento si trova in Serie C, ma non ha smesso di continuare a sognare il ritorno sui grandi palcoscenici. Le scommesse sugli eventi del calcio si focalizzano principalmente sulla Serie A e sulla Serie B, ma ben presto potrebbero riprendere a sfornare quote anche sui sanniti, che si stanno comportando più che bene nel girone C. Oreste Vigorito è a capo del Benevento da quasi 20 anni e non ha mai smesso di crederci: risalire la china è possibile. Basta saper aspettare…

Letto 502 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 541 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.