Andreoletti: "Non avrei voluto soffrire ma contento della prestazione"

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

"Nel primo tempo ho visto una squadra che fraseggiava e non forzava mai la giocata, la ripresa mi è piaciuta di meno perché ci siamo fatti marcare ad uomo dagli avversari e la manovra è stata meno fluida.  Si sta iniziando a vedere qualcosa, ci sono ottimi presupposti e credo che oggi si sia visto ma i miglioramenti voglio vederli gara dopo gara da qui in avanti. Mi dispiace aver preso gol, se vogliamo fare un campionato importante l'aspetto difensivo diventa determinante come determinante è chiudere le partite, si rischia di compromettere tutto con un calcio d'angolo o una punizione dal limite. La qualità non deve mancare, dobbiamo sempre sapere cosa fare con la palla e senza, difenderci e attaccare con il maggior numero di calciatori possibili. L'aspetto che mi dà conforto è che con gli assenti la qualità si alzerà, potremo davvero divertirci. Dopo la sconfitta di Torre del Greco, avrebbero potuto massacrarci tutti invece, sia i tifosi sia la società ci sono stati vicini ma noi dobbiamo continuare ad avere grande equilibrio. L'Avellino è la grande favorita per la vittoria finale perché ha una rosa di altissimo livello. Mi stupisce il fattore ambientale ero abituato a giocare con squadre che contavano 150 o 200 tifosi allo stadio, questo sposta gli equilibri. Credo che anche Juve Stabia e Turris hanno i presupposti per fare un campionato importante anche se non so se riusciranno a stare lì davanti fino alla fine". 

Letto 764 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 566 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.