Il Cosenza mata il Benevento, al Marulla termina 1-0

Vota questo articolo
(0 Voti)
 
 
Il San Vito Marulla decreta il suo verdetto: il Cosenza può continuare a combattere per il suo scopo, il Benevento pone fine ai suoi sogni di gloria. Era una gara alla portata dei giallorossi che sono stati capaci di far resuscitare una squadra che stava in agonia disputando un primo tempo, a dir poco, sconcertante. Un pochino meglio la ripresa ma niente di eccezionale e soprattutto niente di quello che serviva: cuore e velocità nei fraseggi. Troppi gli uomini con una condizione fisica precaria e ciò non ha permesso di vincere quasi nessun uno-contro-uno. Cross, quando arrivavano, sempre scontati e preda di Rigione e Camporese. Nel momento di maggiore pressione del Benevento, arriva la doccia gelata per i giallorossi per merito dell'ex Michele Camporese con la sua specialità: il colpo di testa da calcio d'angolo. Il secondo posto è diventato un miraggio per il Benevento che ora volerà a Pordenone lunedì di Pasquetta.
 
 
 
IL FILM
FINISCE QUI
91'- Traversa di Brignola
QUATTRO di recupero
90'- Liotti per Di Pardo e Zilli per Caso
89'- Angolo Benevento, nulla di fatto
86'- Angolo Cosenza, CAMPORESE GOL
84'- Brignola al posto di Ionita
80'- Matosevic mette in angolo su incursione di Acampora.
74'- Botta di Viviani, palla di poco alta
72'- Moncini per Elia, e Pandolfi per Larrivey
67'- Lancio per Tello che si fa anticipare dal portiere del Cosenza
64'- Tello per Farias nel Benevento e Kongolo per Gerbo nel Cosenza
62'- Incursione di Letizia che mette al centro, Matosevic con i piedi respinge
56'- Angolo Cosenza, Florenzi alla battuta, rinvia Viviani
54'- Forte per Improta il cui tiro viene contrato e Matosevic può parare
49'- Farias per Acampora che tira prontamente, palla a lato
47'- Punizione dal limite per il Benevento, batte Forte, la difesa devia in angolo
46'- Si riprende con gli stessi 22 del primo tempo
Riposo
45'- UN minuto di recupero
39'- Farias per Forte che si destreggia in area ma mette alto
34'- Ammonito Larrivey
33'- Angolo Cosenza, batte Florenzi, allontana la difesa beneventana
30'- Ammonito Elia
25'- Farias su servizio di Viviani, si divora letteralmente il vantaggio spedendo alto sulla trasversale
14'- Chiusura tempestiva di Paleari che impedisce a Florenzi il tiro
12'- Vicino al gol il Cosenza ma un doppio intervento di Paleari sventa la situazione.
6'- Primo tiro in porta per Farias, para a terra Matosevic
1'- Partiti
Benevento da sinistra a destra in avvio, calcio d'inizio per il Cosenza
Squadra arbitrale in campo seguita dalle due formazioni. Benevento in maglia bianca.
Si rivede Viviani dal primo minuto al posto di Calò squalificato, in panchina Roberto Insigne che sente ancora qualche fastidio.
Si recupera al San Vito Marulla la gara valevole per il 28° turno di campionato e rinviato per i numerosi casi di covid tra le fila giallorosse.
 
IL TABELLINO
COSENZA (3-5-2):   1
Matosevic; Matosevic; Vaisanen, Camporese, Rigione; Situm, Gerbo (64' Kongolo), Carraro, Florenzi, Di Pardo (90' Liotti); Caso (90' Zilli), Larrivey (72' Pandolfi).
A disp. Sarri, Vigorito, Venturi, Palmiero, Vallocchia, Arioli, Hristov, Ndoj.
All. Pierpaolo Bisoli
BENEVENTO (4-3-3):   0
Paleari; Elia (72' Moncini), Vogliacco, Barba, Letizia; Ionita (84' Brignola), Viviani, Acampora; Improta, Forte, Farias (64' Tello).
A disp. Manfredini, Gyamfi, Petriccione, Foulon, Insigne, Moncini, Sau, Masciangelo, Talia, Pastina.
All. Fabio Caserta

ARBITRO: Simone Sozza di Seregno.
ASSISTENTI: Davide Imperiale di Genova e Alessio Tolfo di Pordenone.
IV UOMO: Mario Saia di Palermo.
VAR: Aleando Di Paolo di Avezzano.
A-VAR: Francesca Di Monte di Chieti.

RETI: 87' Camporese (C)
ANGOLI: Cs 3 - Bn 4
AMMONITI: 30' Elia (B), 34' Larrivey (C)
FALLI COMMESSI: Cs 13 - Bn 11
FUORIGIOCO: Cs 1 - Bn 4
RECUPERO: 1' pt - 4' st

Letto 2954 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 513 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.