Andreoletti: "Picerno squadra di alto livello"

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

Matteo ndreoletti ha commentato alla vigilia la sfida di domani contro il Picerno. Queste le sue parole:

"Domani affronteremo una grande squadra, una squadra di alto livello guidata da Emilio Longo, allenatore che conosco molto bene. Dalla sfida di precampionato di agosto, noi che eravamo un cantiere aperto, siamo diventati una squadra con la sua identità, gli avversari che già erano forti e più avanti nella condizione, hanno inserito altre pedine importanti e questo sarà un problema. Simonetti è appena rientrato ma non sarà convocato, dobbiamo metterlo in condizione di star bene. Anche Agazzi ed Improtanon sono al cento per cento, sto pensando di farli partire dal primo minuti perché alzano il tasso tecnico. La durata dipenderà dal tipo di gara andremo a fare. Potranno giocare ma non so quanto minutaggio avranno, non voglio giocatori che si gestiscono ma che diano tutto. Dovremo essere bravi sulle palle inattive, loro hanno subito molto su palla inattiva, quindi dobbiamo sfruttare la loro titubanza, su questo aspetto siamo superiori. Quando immagino la formazione da schierare non mi fermo agli undici che partiranno, Bolsius e Carfora, a gara in corso, sanno dare lo strappo determinante mentre, da Tello, mi aspetto che alzi la qualità delle sue giocate. In mezzo al campo ho tanti giocatori, lamentarmi della rosa mi risulta difficile. Prendiamo Alfieri, è un ragazzo sul quale punto molto ma che ha saltato tutta la preparazione estiva per via della pubalgia, in Coppa Italia ha fatto abbastanza ene, un buon rientro. Con Kubica può essere uno di quei calciatori che ci dà la staffetta in mezzo al campo. Talia sta facendo qualcosa di straordinario, ma è sempre un ragazzo del 2003. In quel reparto, sia Alfieri che Kubica possono spodestare. El Kaouakibi lo avevo visto solo in televisione, il ruolo di braccetto gli si conface, con il lavoro dovrà migliorare in fase di spinta e dal punto di vista tecnico, oggi fa affidamento soprattutto alla sua fisicità ma a noi questo non basta. A casa resterà anche Benedetti per via di piccoli problemi fisici, anche per lui nn vale la pena rischiarlo. Negli ultimi tempi è stato un po' penalizzato dal cambio modulo ma con la sua classe in poco tempo si riprenderà e darà il suo importante contributo. Masciangelo ha delle caratteristiche molto importanti non per niente lo aveva preso il Palermo. Anche lui non ha dato risposte positive, ma forse perché mi aspetto molto da lui. Rillo è stata una bella scoperta in Coppa Italia. Lo vedo più braccetto che quinto, dipende dalla partita. Terranova comincia a star bene, è un leader e nello spogliatoio e negli allenamenti sa farsi sentire. Stiamo completando il pacchetto difensivo."

Letto 634 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 567 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.