Andreoletti: "Speriamo di invertire il trend negativo"

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

Ultima di campionato del girone d'andata. Domani al Vigorito si affronteranno due squadre dal grande blasone ma che ultimamente non sono in trend positivo. Matteo Andreoletti ha presentato il match in conferenza stampa. Queste le sue parole:

"Domani altra partita tosta. Entrambe segniamo poco, però devo dire che noi abbiamo creato molto nelle ultime partite. Mi limito a giudicare la mia squadra, la carenza offenisva non è di pari passo con quanto creiamo.Anche gli avversari sperano di riprendersi con il nuovo tecnico, spero comincino a farlo dal nuovo anno. Pastina ogni tanto si allena con il gruppo ma non sarà della partita domani. Come braccetto di sinistra siamo in difficltà, ho solo Benedetti o qualche ragazzo giovane. Da quella parte gioca un certo Chiricò che deve essere guardato a vista, questo dubbio me lo porterò fino all'inizio della partita. Il secondo dubbio che ho in questo momento è la posizione di Talia, nasce mezzala, non è mai calato di rendimento, fa tutto parte di un percorso quando lanci un giovane. Abbiamo fatto due partite di qualità dal punto di vista del fraseggio e delle occasioni create, per questo mi viene difficile toccare qualcosa. Pinato è una mezzala di qualità, sa inserirsi e lo abbiamo preso proprio per questo. Toccare qualcosa che sta funzionando è limitante per ciò che stiamo facendo. In avanti, credo che giocare con due attaccanti abbia dato dei vantaggi a questa squadra. Ci permette di essere più verticali, così come di riempire l'area con qualche calciatore in più. La squadra con il 3-5-2 ha un abito che gli si adatta bene. Questo permette alle mezzali di giocare con il proprio ruolo. È chiaro che dagli attaccanti ci si aspettino i gol, ma le occasioni di gol ci sono state. Lunga la lista degli assenti: al di la di Simonetti e Meccariello, abbiamo out Pastina, Berra e Terranova che ha provato fino all’ultimo. Saranno fuori Kubica e Tello che stamattina si sono presentati tardi, per rispetto alla squadra ho deciso di lasciarli fuori. Mancherà anche Rossi. A Babbo Natale potrei chiedere un po’ di fortuna: nessuno parla che la squadra ha sin qui preso otto legni. Sento che la squadra è dalla mia parte e le risposte sono evidenti. Mesi fa si parlava con il presidente sul cercare di essere maggiormente coinvolgenti con chi gioca meno. Quando hai una rosa ampia è chiaro che qualcuno che non trova spazio può essere meno contento. Dal punto di vista della professionalità ho poco da rimproverare a questa squadra, a parte l'episodio di stamattina. L'approccio sbagliato di Monopoli è durato novanta minuti, quello di Latina soltanto sei. È stato dettato anche per via della tensione. Sono due partite diverse, a Latina siamo stati padroni del campo in lungo e in largo. Proveremo domani a scrollarci di dosso la tensione. Questa squadra si può rinforzare togliendo o perdendo degli elementi. Il nucleo di professionisti che c’è va premiato, persone, calciatori e uomini che sono qua per lavorare al massimo, perché vedono Benevento come una tappa determinante. Se ci sarà bisogno di qualcosa la società non si tirerà indietro."

Letto 598 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 1001 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.