Le Vespe pungono la Strega: 1-0

Vota questo articolo
(0 Voti)
 
 
 
Alla fine la spunta la Juve Stabia. Gara combattuta dal primo all'ultimo minuto che i giallorossi potevano pareggiare se non ci fosse stato in porta il senegalese Thiam che ha detto più volte di no ai tiri dei giallorossi. Ora le Vespe si sono portate a più sei in classifica e la loro sembra una vera fuga in avanti. La rete decisiva è arrivata al 13° con un colpo di testa del solito Bellich che da centrale difensivo è capocannoniere della Juve Stabia. I padroni di casa hanno al loro attivo anche un palo esterno ed una traversa e una grande fase difensiva e manovre fluide a centro.Benevento quasi inconcludente nel primo tempo, migliorato con l'ingresso di Marotta accanto a Ferrante ma secondo noi Andreoletti aspetta troppo per potenziare l'attacco e lo fa sempre quando la situazione è quasi irreparabile.
 
IL FILM
FINISCE QUI
94'- Pinato davanti alla porta mette alto
90'- Ammonito Candellone - Dentro Folino per Piscopo - QUATTRO DI RECUPERO
84'- Ammonito Ferrante
80'- Dentro Gerbo per Meli nella Juve
78' Tiro di Bolsius, Thiam in angolo
76'- Dentro Masciangelo per Benedetti e Ciano per El Kaouakibi
75'- Ancora Thiam sugli scudi a dire di no ad un tiro di Karic
73'- Ammonito Piscopo
72'- Fuori Buglio per Baldi mella Juve Stabia
70'- Angolo Benevento, batte Karic, Improta la tocca fuori
68'- Dentro Marotta per Agazzi
65'- Candellone si gira e colpisce la traversa
64'- Buglio di testa, Paleari ci mette ancora una pezza
60'- Improta sbaglia il passaggio indietro, Mignanelli colpisce il palo esterno.
59'- Karic per Improta, pronto il tiro, Thiam c'é ancora e mette in angolo
58'- Tiro da fuori di Andreoni, Paleari in angolo. dalla bandierina ci riprova Bellich, Paleari para.
54'- Esce Talia per Pinato
46'- Si riparte con gli stessi uomini del primo tempo
UNO DI RECUPERO - RIPOSO
45'- Ammonito Bachini
36'- Quarto angolo, batte Benedetti, tocco corto per Karic che sbaglia il cross
25'- Ammonito Karic
23''- Super parata di Thiam su punizione di Ferrante, ancora angolo. batti e ribatti, tiro di Improta, ancota Thiam in angolo
22'- Ammonito Buglio
20'- Angolo battuto da Karic, allontana la difesa
13'- GOL JUVE STABIA - Punizione dalla destra di Buglio e colpo di testa di Bellich a battere Paleari
10'- Nulla di significativo al momento, le squadre si studiano e tentano sortite in avanti
1'- Partii con calcio d'inizio dei padroni di casa
Benevento da destra a sinistra in avvio
Squadre in campo per dare inizio alle operazioni preliminari
Gara delicata al Menti per il Benevento che ha passato una settimana tribolata per via delle note vicende extra calcistiche anche se il tecnico ha minimizzato.
IL TABELLINO
Juve Stabia (4-3-2-1):   1
Thiam; Andreoni, Bachini, Bellich, Mignanelli; Meli (80' Gerbo), Leone, Buglio (72' Baldi); Romeo, Piscopo (90' Folino); Candellone.
A disp. Esposito, Signorini, D'Amore, La Rosa, Picardi, Vimercati, Guarracino, Marranzino, Maselli, Ruggiero, Bentivegna, Rovaglia
All. Guido Pagliuca.
 
Benevento (3-5-2):   0
Paleari; El Kaouakibi (76' Ciano), Capellini, Berra; Improta, Karic, Talia (54' Pinato), Agazzi (68' Marotta), Benedetti (76' Masciangelo); Bolsius, Ferrante
A disp. Nunziante, Manfredini, Terranova, Rillo, Viscardi, Kubica, Tello, Sorrentino, Carfora.
All. Matteo Andreoletti.
 
ARBITRO: Stefano Nicolini di Brescia.
ASSISTENTI: Lorenzo Giuggioli di Grosseto e Alessandro Antonio Boggiani di Monza.
QUARTO UOMO: Andrea Ancora di Roma 1.
 
RETI: 13' Bellich (J)
ANGOLI: Js 2 - Bn 8
AMMONITI: 22' Buglio (J), 25' Karic (B), 45' Bachini (J), 73' Piscopo (J), 84' Ferrante (B), 90' Candellone (J)
FALLI COMMESSI: Js 19 - Bn 17
FUORIGIOCO: Js 2 - Bn 0
RECUPERO: 1' pt - 4' st
Letto 481 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 670 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.