Italiano, Spezia: "A Benevento per dimostrare il nostro valore"

Vota questo articolo
(0 Voti)
Italiano Spezia Italiano Spezia

 

 

 

In vista della sfida alla capolista Benevento, il tecnico aquilotto Vincenzo Italiano analizza così la settimana dei suoi e i temi dell'imminente incontro sul terreno del "Vigorito": "Quando arrivi da cinque vittorie consecutive frutto di ottime prestazioni, cogliere il tredicesimo risultato utile consecutivo come è arrivato a Trapani può apparentemente sembrare una frenata, ma rivedendo l'incontro, su un terreno difficile e contro uno sbarramento difensivo costantemente a cinque e protetto da tre centrocampisti, la squadra ha comunque sempre provato ad imporre il proprio gioco, magari peccando un po' sul piano della lucidità e nell'ultimo passaggio rispetto ad altre prove. 

Nzola? E' un buono, un ragazzo generoso, può apparire spaccone, ma non è così e dispiace per i cori contro di lui a Trapani, anche perchè lo avevo lasciato in Sicilia con una standing ovation in occasione della finale playoff della passata stagione.

Siamo andati a Trapani determinati a fare nostri i tre punti, chiaro che non si possono vincere tutte le partite ed ormai la trasferta siciliana è alle spalle e l'umore non è assolutamente intaccato; sono convinto che mettendo la grande attenzione vista nelle ultime trasferte anche a Benevento, nella gara più difficile del campionato contro una squadra che in casa non ha mai perso, potremo fare qualcosa di straordinario.

Le scelte? Ho a disposizione una rosa competitiva, dove chiunque scende in campo è sempre capace di fornire un'ottima prova, pertanto cerco sempre di fare la scelta migliore, analizzando la settimana di lavoro e l'avversario di turno; la gestione sta dando frutti straordinari, remiamo tutti dalla stessa parte e non vogliamo fermarci.

Servirà dare qualcosa in più, ma ho la fortuna di avere un gruppo sulle ali dell'entusiasmo e che dimostra un ottimo stato di forma, pertanto andiamo a Benevento determinati a dimostrare il nostro valore contro una squadra che ha ormai entrambi i piedi in Serie A, ma che ha una mentalità vincente e che non intende rallentare; la classifica è corta, noi dovremo scendere in campo dimostrando di essere all'altezza della situazione, cercando di dare noia alla corazzata di mister Inzaghi.

Il campionato è ancora molto lungo, a tredici giornate dalla fine c'è ancora tantissimo da decidere, difficile dire chi è favorito per raggiungere il secondo posto.

Il Benevento è una squadra capace di cambiare, ottenendo sempre il massimo, è la squadra più forte del campionato e lo hanno dimostrato anche a Chiavari, ma i miei ragazzi lo sanno, sono consci che ci attende una nuova battaglia e sono pronti; cercheremo di fare tutto il possibile per mettere a nudo qualche loro eventuale punto debole, ma ripeto, in primis servirà massima concentrazione.

Siamo felici di poter contare sul supporto dei nostri tifosi anche a Benevento, dispiace che alcune partite verranno disputate a porte chiuse, ma il movimento non può far altro che adeguarsi a quelle che sono le decisioni, anche perchè si tratta di un problema nazionale e non solo calcistico; chiaro che contro il Pescara la speranza è quella di poter contare sul nostro pubblico, perchè il "Picco" è davvero il dodicesimo uomo in campo".
Letto 4691 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 441 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.