Auteri: "Da adesso serve determinazione feroce"

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

Gaetano Auteri ha parlato in conferenza stampa presentando l'ultima gara casalinga della stragione regolare contro il Latina:

"Sul piano mentale mi sento più tranquillo adesso rispetto a quando ci mancava continuità. Giochiamo con una personalità maggiore che ci ha fatto crescere anche in continuità. Abbiamo alzato il livello, siamo vivi e creiamo senza concedere molto. Quando c'è la consapevolezza di aver fatto partite buone contro Juve Stabia e Avellino, rimani in una forma di equilibrio mentale positiva. È chiaro che quando non fai risultato ci rimani sempre male, però ci sono delle positività che dobbiamo perseguire. Questa forma mentale di tranquilla serenità c'è, poi bisogna andare oltre e passare a una determinazione feroce a partire da domani.Lanini ha recuperato del tutto dal punto di vista dell'infortunio, magari non avrà ancora i 90 minuti nelle gambe ma ce ne sono altri che possono dare il loro contributo, dobbiamo essere più risoluti in zono gol. In avanti le sto provando tutte ma c'é da dire anche che stiamo creando tanto. Giocare ad Avekllino con quella personalità che abbiamo dimostrato mi fa stare un po' più tranquillo. Ci manca ancora quel piccolo dettaglio sulle palle inattive o sui tiri da fuori. Il Latina, rispetto all'andata, è decisamente migliorato, gioca a calcio in modo continuo, senza demordere mai e di questo va datio merito al tecnico. Sul calcioscommesse dico che il deferimento era prevedibile ma Pastina è tranquillo, per noi non è cambiato nulla. Il bene supremo è il Benevento, non il mio. Non ho mai inseguito un obiettivo personale. Siccome le scelte sono mie, faremo tutto ciò che sarà utile per il Benevento".

Letto 340 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Utenti on line

Abbiamo 744 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.