Roma, Di Francesco: "Troppo lenti in avvio, poi..."

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Eusebio Di Francesco ai microfoni di Mediaset al termine della vittoriosa gara contro il Benevento:

«Siamo partiti un po' lenti con un atteggiamento poco aggressivo, però la squadra, come sempre, ha creato tanto in zona offensiva. Anche se, più che essere contento dei cinque gol fatti, sono infastidito dai due presi. Ma mi tengo di buono la vittoria: questo deve essere un punto di partenza per tornare a giocare come sappiamo fare bene. Poteva essere una partita rischiosa, ma siamo stati sempre tranquilli, anche durante il periodo in svantaggio: ho visto una squadra con più mentalità rispetto al passato, più compatta. Sono contento del ritorno al gol di Dzeko e anche della marcatura di Defrel. Gli attaccanti vivono di gol: Edin ha grandissimi mezzi e spesso si fa condizionare dal fatto che non riesce a fare gol, per fortuna oggi l’ha fatto, ma non avevo dubbi. Sono molto contento di Ünder, è un giocatore importante: è stato bravo, specialmente perché lo è stato in un momento psicologico non ottimale per la squadra. Può diventare un leader in campo più che nello spogliatoio. Se ora bisogna chiedere scusa a Monchi per aver creduto in lui? Allora bisogna chiedere scusa anche a me. È una questione di cultura: questi giocatori vanno aspettati, devono passare per un percorso di crescita: prima di Ünder si diceva che non poteva giocare nemmeno in Primavera e oggi dicono sia indispensabile: in Italia c’è un problema di cultura da questo punto di vista. Schick? È in ripresa».

Letto 116 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

Cloudy

8°C

Benevento

Cloudy

Humidity: 70%

Wind: 22.53 km/h

  • 22 Feb 2018

    Showers 9°C 0°C

  • 23 Feb 2018

    Showers 9°C 5°C

Utenti on line

Abbiamo 371 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.