De Zerbi: "Abbiamo esultato tanto ma..."

Vota questo articolo
(0 Voti)

Roberto De Zerbi ai microfoni di Sky Sport:

“La squadra merita i complimenti da parte mia e della gente, perchè non hanno mai mollato, ma non parlo di oggi, ma di quando abbiamo perso le altre partite. Il gol preso alla fine è una sensazione che conosco bene, dopo Cagliari e Sassuolo. Abbiamo esultato anche troppo, ma vi assicuro che dopo tutte queste partite ci voleva, anche perchè abbiamo perso partite non meritando e oggi invece il punto era meritatissimo”.

Il momento del Benvento:”La gente e la stampa guarda solo il risultato e io sono stufo di andare a Cagliari, a Torino, a Bergamo, giocare bene, fare partite dignitose e prendere zero punti, ma sono orgoglioso di allenare questo gruppo che sta dando tutto. Da quando sono arrivato, prima non c’ero e non so, hanno remato tutti dalla stessa parte. Io porto le mie idee, ma a determinare è sono la testa, la voglia e la determinazione, se per il Milan era la partita dell’anno per noi doveva essere importante il doppio. La salvezza? Io ci credo sempre, ma ripeto quello che ho detto alla squadra, avessimo vinto col Sassuolo e a Bergamo saremmo stati a tre punti dal Sassuolo e solo le ultime due ci avrebbero permesso di stare in corsa”.

La voglia di riscatto “Il gol del portiere deve essere la nostra spinta, abbiamo tutti i record negativi, questo ci deve bruciare e fare da stimolo, dobbiamo cercare sempre la nostra dignità e nelle ultime partite questa squadra lo ha fatto”.

Letto 2015 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

Cloudy

13°C

Benevento

Cloudy

Humidity: 65%

Wind: 22.53 km/h

  • 12 Dec 2017

    Mostly Cloudy 14°C 8°C

  • 13 Dec 2017

    Showers 10°C 4°C

Utenti on line

Abbiamo 240 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.