Perugia, Giunti: “Voglio vedere coraggio e personalità”
Venerdì 11 Agosto 2017 17:23
Questo articolo è stato letto: 208 volte

giunti federico perugiaUna notte per sognare. Non solo la rivincita degli ultimi playoff, ma anche una suggestiva sfida all’Udinese nel turno successivo. Impresa comunque difficile in quanto il Perugia si recherà al Vigorito in formazione largamente rimaneggiata. Molte le assenze, specialmente nel reparto difensivo, dove il ruolo di terzino sinistro è in pratica scoperto, e in attacco.

Federico Giunti, in conferenza stampa, ha fatto il punto della situazione alla vigilia dell’incontro con il Benevento, che si disputerà in gara unica: “Non saranno della partita Di Carmine, che sta recuperando bene, Del Prete, Mustacchio e in ultimo Frick, che ha avuto un risentimento. Rizzo, Guberti e Joss sono out per scelta tecnica, mentre Alhassan ha bisogno di rifiatare”.

Emergenza quindi soprattutto nel reparto difensivo e d’attacco, il tecnico non vuole assolutamente sentire ragioni: “Voglio vedere dei passi avanti sul piano del coraggio e della personalità. Ci attende naturalmente una partita molto difficile, con una squadra determinata a far bene davanti al proprio pubblico. L’approccio dovrà essere quindi di grande attenzione e determinazione. Non dovremo assolutamente rinunciare a giocare. Secondo me questa partita si deciderà sulle fasce”.

I maggiori problemi come detto si registreranno sul settore difensivo di sinistra: “Sono tranquillo perchè questa mancanza verrà colmata e al momento non è che mi sposta gli equilibri. Abbiamo provato diverse soluzioni in settimana e sicuramente da quel lato ci sarà un giocatore adattato”.

Giunti fa poi il punto della situazione sul lavoro svolto fino a questo momento: “Il processo di consocenza procede bene, siamo convinti che la direzione sia quella giusta. Ci vorrà del tempo per assemblare il tutto, ma i ragazzi iniziano ad essere ricettivi per quel che riguarda i concetti da assimilare in campo”.

Tornando al mercato il trainer biancorosso individua l’altra casella da riempire, anche se era noto da tempi: “Un’altra posizione da mettere a posto è quella del trequartista perchè abbiamo solo Terrani. I giocatori che ho vanno comunque bene, abbiamo un direttore sportivo molto bravo che risponderà alle vostre domande. Bianco e Colombatto? Sono entrambi registi e mezzeali”.

Abili e arruolati infine i nuovi: “Teoricamente possono giocare tutti, anche se sono da noi soltanto da quattro giorni e non sono tanti”.

Insomma, la grande rivincita del Vigorito è alle porte, ma presenterà molte difficoltà. Il Benevento, squadra di categoria superiore, difficilmente concederà sconti e il Perugia, benché “spuntato”, dovrà fare necessità virtù e giocare una partita perfetta o quasi per volare a dicembre alla Dacia Arena.

Enrico Fanelli – TifoGrifo.com


 
UA-27233065