Rendimento di Caserta e Cannavaro a confronto

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

Non è una stagione semplice per il Benevento, iniziato il campionato con Fabio Caserta accomodato sulla panchina delle Streghe, dopo sei partite la dirigenza ha deciso di puntare su un altro Fabio: Cannavaro. Un uomo il cui curriculum da calciatore è noto a tutti: Campione del Mondo, Pallone d’Oro e una sfilza di trofei in bacheca. Non c’è timore di smentita quando si dice che Fabio Cannavaro sia stato uno dei difensori più forti al mondo. Il mestiere dell’allenatore, però, è cosa ben diversa e il passato con gli scarpini ai piedi conta poco. Indubbiamente scegliere Fabio Cannavaro è stato un azzardo, considerando che l'ex difensore si è cimentato solo nel campionato cinese e quindi ha pochissima esperienza di una competizione difficile e lunga come la Serie B. Il campionato cadetto è semplice come aprire un conto su Bet365? Ovviamente no. Il cambio di allenatore ha portato i benefici sperati? È quello che cercheremo di capire.

 

Il cammino di Fabio Caserta

È il 14 agosto 2022, il Benevento ospita il Cosenza. Iniziare bene il campionato è fondamentale per riportare la squadra campana in Serie A. Mister Caserta schiera la squadra con il 4-3-3. Decide la partita l'argentino Larrivey del Cosenza. Dopo quella partita, Caserta passa al 3-5-2, impostazione tattica che manterrà fino all’esonero. Arriva il pareggio con il Genoa, sicuramente un risultato da ritenere positivo, poi due vittorie di fila, con Frosinone e Venezia. Sette punti dopo quattro partite è un bottino accettabile. Poi cosa accade? Succede che il Benevento perde due partite di fila: Cagliari e Brescia, due squadre che hanno come obiettivo il ritorno in Serie A. In sintesi, Caserta fa una media di punti per partita di 1,17. Pochi, come il tempo che ha avuto a disposizione.

 

Arriva Fabio Cannavaro sulla panchina del Benevento

La dirigenza per il dopo Caserta punta su un nome altisonante: Fabio Cannavaro è il nuovo allenatore del Benevento. Il Campione del Mondo fa il suo esordio con l’Ascoli e conferma la difesa a 3 così come per le partite successive, ma a volte gioca con con 4 in mezzo al campo e altre con 5, con uno o due trequartisti. Insomma, cerca di adattare la squadra in base all’avversario. Cannavaro comincia con due pareggi, seguiti da due sconfitte. Insomma, inzia male. Per la prima vittoria della sua avventura alla guida del Benevento bisogna attendere il 12 novembre, vittoria sulla Spal per 2 a 1: è la settima partita. Caserta è durato appena 6 match. La media punti per partita di Cannavaro è di 1. Se quella di Fabio Caserta non era esaltante, quella dell'altro Fabio è peggiore. In altre parole, fino ad oggi il cambio in panchina non ha portato benefici auspicati, anzi, la matematica ci dice che le cose stanno andando peggio.

Letto 1152 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Meteo

Parse error in downloaded data

Utenti on line

Abbiamo 679 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.