Juventus - Benevento: la storica vittoria delle Streghe

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

 

21 marzo 2021: che cos’ha di così importante questa data per un tifoso del Benevento? Se vuoi saperne di più sulla Juventus, ti suggeriamo di leggere questo articolo che sarà comunque incentrato sul Benevento. Il 21 marzo 2021 il Benevento giocava a Torino. Gli avversari non erano i Granata ma la squadra che tutti vogliono battere: la Juventus. Juventus - Benevento, Davide contro Golia. Per i più il risultato di questa partita era scontato. Giocarla era una pura formalità, anche se quello di certo non fu una delle stagioni più esaltanti per la Juventus. Ricordiamo che i bianconeri guadagnarono l’accesso alla Champions League all’ultima giornata di campionato classificandosi al quarto posto, e solo perché il Napoli, clamorosamente, non vinse contro il Verona, pur giocando in casa. Questa, però, è un’altra storia. Ci interessa parlare di Juventus - Benevento, ovvero, quella volta che Davide vinse contro Golia.

Le formazioni
Basterebbe dare uno sguardo alle due formazioni di quella partita per cogliere immediatamente il divario tecnico. Sulla carta la Juventus avrebbe dovuto vincere facilmente. Già, chi ha un po’ d’esperienza sa che alla fine sul campo i pronostici possono essere ribaltati e che il pallone è rotondo. In altre parole tutto può accadere, anche che il neopromosso Benevento vada a vincere a Torino, in casa della pluri titolata Juventus del pluri pallone d’oro Cristiano Ronaldo. Invece è andata proprio così. Dicevamo delle formazioni. I due allenatori si conoscono molto bene: Andrea Pirlo (Juventus) e Pippo Inzaghi (Benevento). I bianconeri schierano Szczesny tra i pali. Difesa a tre con Danilo, Bonucci e de Ligt. A centrocampo ci sono Kulusevski, Rabiot, Arthur e Bernardeschi. Tridente d’attacco con Chiesa, Morata  e Cristiano Ronaldo. Il Benevento risponde con Montipò, Tuia, Caldirola, e Barba. A centrocampo Improta, Hetemaj, Ionita, capitan Viola, Foulon. In attacco Lapadula e Gaich.
 
Gaich l’eroe sannita
Adolfo Julian Gaich, classe 1999, argentino di Cordoba oggi in forza allo SD Huesca (LaLiga2). Gaich è un ragazzone di 190 cm, classica punta centrale. Nonostante la sua stazza, è anche abbastanza veloce. Lo chiamano El Tanque (carrarmato), nomignolo che in Argentina danno ai calciatori che hanno un fisico come il suo ma è conosciuto anche come El Gringo oppure, El Dromedario. È lui che decide Juventus - Benevento sfruttando il più classico degli svarioni difensivi. Arthur fa un cambio di gioco in zona centrale, errore da dilettanti, Gaich intercetta il passaggio. Bonucci e Danilo, se possibile, fanno peggio di Arthur. Nessuno dei due interviene e Gaich, incredulo, si trova la porta della Juventus davanti. L’argentino tira e fa gol al minuto 69. Benevento 1, Juventus 0. Il risultato resterà tale fino al novantesimo.
Letto 541 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Meteo

Parse error in downloaded data

Utenti on line

Abbiamo 686 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.