Lucioni: “Le qualità ci sono, bisogna osare di più”

Vota questo articolo
(0 Voti)

lucioni 19112015

In vista della prossima trasferta di Ischia, il difensore del Benevento, Fabio Lucioni, fa un primo bilancio tra società, squadra e tifosi. Ecco la carica del capitano: “La scelta di stare a Benevento la rifarei altre cento volte. Qui c'è un progetto che deve continuare e, la società attuale sta nella condizione di poterlo fare. C'è tanta ambizione, lo dimostra il fatto di aver preso un allenatore importante e dei calciatori di esperienza. Rispetto all'anno scorso siamo partiti in silenzio, ma con lo stesso entusiasmo di raggiungere un grande traguardo. Non è facile adattarsi alle nuove idee di gioco e, a un modulo differente. Per interpretare al meglio tutto questo, bisogna stare sempre bene fisicamente e magari anche fare una vita privata diversa, in quanto c'è più impegno, sia fisico che mentale. Tuttavia c'è la consapevolezza da parti di tutti, per questo abbiamo accettato questa avventura. Ovviamente bisogna andare tutti nella stessa direzione, a partire dalla squadra, società, giornalisti e tifosi. Per quanto ci riguarda, ammettiamo i nostri errori, in quanto ci sono state le sconfitte, abbiamo preso gol o pareggiato una gara che meritavamo di vincere. È tutto vero, non si può negare. Ma siamo consapevoli di tutto questo, non a caso analizziamo tutte le gare, proprio per vedere gli errori fatti e fare in modo di non ripeterli. Il mister predica più presenza sugli spalti, è un piacere vedere tanta gente allo stadio. Il suo, non è altro che uno sfogo positivo. Benevento è una piazza che ci prova da anni, ma più volte è rimasta scottata dalle delusioni. Lunedì sera c'erano pochi tifosi, e dopo il gol incassato, sembrava addirittura di stare a Castellammare. L'anno scorso ricordo di aver sentito dire che qualcuno sarebbe ritornato allo stadio solo con il cambio della società. È successo, quindi cerchiamo insieme di trovare un giusto equilibrio. Con Brini eravamo primi ma giocavamo male, adesso c'è più gioco ma siamo solo terzi in classifica. Il peso di vincere? Solo con i risultati cresce l'entusiasmo. Come capitano cerco di incoraggiare i miei compagni e sono certo che presto gli attaccanti troveranno la strada del gol. Per quelli che stanno in panchina, presto ci sarà la possibilità di dimostrare il proprio valore. Bisogna accettare sempre le scelte del mister, a volte anche a malincuore, ma sta a noi metterlo in difficoltà se diamo tutti il massimo. A Ischia ci attende una gara difficile, sta a noi trovare la giusta soluzione. Per dare continuità, valore e fiducia a tutti? Dobbiamo assolutamente portare a casa i tre punti”. 

Sonia Iacoviello

Letto 1381 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 23 Jan 2020

    Sunny 11°C 2°C

  • 24 Jan 2020

    Mostly Sunny 11°C 1°C

Utenti on line

Abbiamo 203 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.