La conferenza di presentazione del nuovo tecnico Fabio Caserta

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

Oggi è il giorno in cui comincia ufficialmnete la stagione 2021/22 del Benevento. E' il giorno della presentazione del nuovo tecnico Fabio Caserta. La conferenza viene aperta dalle parole del presidente Vigorito:

"Oggi aggiungiamo un'altra parola al nostro progetto: quella del rispetto delle regole. Non che prima non ci fossero, ma si impara ed è giusto applicare ciò che si è imparato. A livello umano, che è quello che da presidente posso giudicare, penso che Caserta sia la persona giusta per portare avanti il nostro progetto, non mi pronuncio sull'aspetto tecnico perchè quesllo spetta a Pasquale Foggia che non ha mai pensato di abbandonarci e che ha subito iniziato il nuovo lavoro. L'ufficio stampa sarà diretto ancora dal direttore Sasso. Al suo fianco ci sarà sempre la dottoressa Travaglione. Modifiche sostanziali non vi sono. Un riconoscimento particolare va ad Alessandro Cilento che sta nel Benevento da quindici anni. La sua competenza è riconosciuta a livello nazionale ed è molto legato a questa società. Siamo in una categoria che questa città ha aspirato a raggiungere per circa 90 anni. Se volete, evitate di dire che torneremo in serie A. Non so dove andremo, ma non faremo certamente brutte figure sui campi di calcio. Porteremo i colori di questa squadra con orgoglio e dignità, con l'amore che ci ha caratterizzati in questi quindici anni. La casa non sarà costruita partendo dall'alto, ma dal basso: ci sarà una maggiore sinergia con il settore giovanile".

E' il momento delle dichiarazioni di Fabio Caserta:

"Mi fa piacere far parte di questo progetto in una piazza così importante. Sono consapevole delle difficoltà che ci saranno, soprattutto dopo una retrocessione che causa delle ferite ancora aperte. L'importante è ora riportare entusiamo nella piazza. Allo stesso tempo so che da parte nostra c'è tantissima voglia di ripartire. Vogliamo fare un campionato importante, ciò significa lottare su tutti i campi e dare dimostrazione che questa squadra può fare un torneo del genere rispettando questa piazza. Sono convinto di lavorare con delle persone importanti. Sono molto contento della scelta che ho fatto. Il 4-3-3 è il modulo che preferisco ma so bene che bisogna guardare anche agli uomini che hai a disposizione, per questo, nel corso della mia carriera ho imparato a cambiare in corsa. Per quanto riguarda rosa e mercato ne parlerò con la società, ne avremo modi e tempo. In organico ci sono atleti di tutto rispetto per migliorarci faremo affidamento alle opportunità che il mercato ci offrirà. La scelta di non restare a Perugia è dovuta da tanti motivi che Santopadre conosce. Ringrazio tutti. Non dimento che abbiamo vinto un campionato e farlo dopo una retrocessione non è semplice. Per me inizia una nuova avventura, penso a me stesso e cercherò di farmi apprezzare sul campo non per quanto dico davanti a un microfono. Il mio Benevento dovrà lottare dal primo all'ultimo minuto. Non voglio mai veder mollare la squadra".

Letto 541 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Meteo

Parse error in downloaded data

Utenti on line

Abbiamo 611 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.