Spezia, Provedel positivo al Covid

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

La notizia è di quelle che in questa fase fa più paura. Due tamponi positivi in casa Spezia: uno riguarda un collaboratore della prima squadra, l'altro riguarda Ivan Provedel. Il portierone aquilotto, titolare ormai da parecchi mesi, abbandona momentaneamente la contesa proprio a poche ore dalla cruciale sfida salvezza contro il Benevento. La notizia è di questi minuti e lascia sul tavolo di un match fondamentale una carico di quelli pesanti. E inaugura ore di attesa e speranza in casa aquilotta.
Oggi infatti altro giro di tamponi per la squadra di Vincenzo Italiano, con i risultati che arriveranno praticamente in nottata. Non sarà dunque diramata la lista dei convocati della vigilia, ma semplicemente domani saranno resi noti gli esiti. La speranza è che non si tratti di un focolaio ma solo di due casi singoli e irrelati, isolati in tempo. I due tesserati sono infatti già a casa, con leggeri sintomi. Dal punto di vista tecnico, il forfait di Provedel arriva nel momento in cui è fermo anche Rafael per uno stiramento del legamento ulnare che rischia di tenerlo fuori per alcune settimane.
Viene in aiuto la rosa extralarge, con la falla che sarà tappata da uno che non era arrivato qui per fare il dodicesimo: Jeroen Zoet. L'olandese, un curriculum fatto di Champions League e nazionale, si infortunò a Udine, secondo impegno di campionato, rimanendo fuori per oltre due mesi e aprendo la strada all'esplosione di Provedel. Ora il destino offre una svolta in direzione opposta, una curva a "U". Ed il 30enne di Veendam può mettere le sue mani a servizio del gruppo in una fase importantissima della stagione.

cittadellaspezia

Letto 220 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 23 Apr 2021

    Showers 13°C 8°C

  • 24 Apr 2021

    Partly Cloudy 15°C 8°C

Utenti on line

Abbiamo 455 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.