La Cremonese espugna Ascoli

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

L'Ascoli torna in campo al "Del Duca" per sfidare a porte chiuse la Cremonese nel match valevole come recupero della 25esima giornata del campionato di Serie B. Lo scorso 22 Febbraio la gara venne rinviata a causa delle prime avvisaglie dell'emergenza Coronavirus. I bianconeri vantano 32 punti in classifica, due in più dei grigiorossi. 

Abascal punta su un 4-3-3 con Leali tra i pali e la difesa composta da Pucino, capitan Brosco, Gravillon e Padoin. In cabina di regia Petrucci coadiuvato da Eramo e Cavion, tridente offensivo composto da Trotta, Morosini (in posizione centrale) e Ninkovic. Modulo speculare per Bisoli con Ravaglia in porta, difesa con Bianchetti, capitan Terranova, Ravanelli e Crescenzi, linea mediana formata da Valzania, Castagnetti e Deli. In attacco Ciofani punta centrale, a supporto Palombi e Parigini. In tribuna il patron Pulcinelli accompagnato da tutti i componenti del nuovo Cda, c'è anche il presidente della Lega B Balata. Per la prima volta si gioca una gara ufficiale senza la storica Curva Sud, completamente demolita. Prima dell'inizio della gara un minuto di raccoglimento per le vittime del Covid-19. Posizionati in tribuna i "panchinari" delle due squadre. 

Inizio di gara sotto una leggera pioggia, al 7' conclusione al volo di Palombi in area che termina out di molto dopo un traversone di Crescenzi. Al 9' schema da corner Morosini-Ninkovic, cross del serbo per Brosco, girata all'altezza del dischetto che finisce tra le braccia di Ravaglia. Al 13' tiro-cross di Ninkovic dal lato corto dell'area che si spegne a lato, sul fronte opposto conclusione di controbalzo dalla lunga distanza di Ravanelli che non ha buona sorte. Cresce il Picchio, cross morbido di Morosini dal fondo, colpo di testa di Pucino, para senza affanni Ravaglia. Al 18', a sorpresa, la Cremonese passa in vantaggio: corner basso col mancino di Castagnetti, la palla sfila, Padoin interviene in maniera maldestra di testa e beffa il proprio portiere Leali. L'Ascoli subisce il colpo ed al 22' i lombardi raddoppiano con un tocco di destro in area di Palombi su servizio di Valzania (sesto centro in campionato per lui). Gli ospiti hanno vita facile: al 28' Deli serve in profondità Ciofani, sinistro rasoterra da ottima posizione, si oppone in maniera provvidenziale Leali. Poco dopo la mezzora doppio cambio per l'Ascoli: esce l'acciaccato Pucino (problema al ginocchio) per Andreoni, viene sostituto anche Gravillon (scelta tecnica), al suo posto torna in campo Ranieri. Inizia a dliuviare, al 35' botta da fuori di Castagnetti, dice no in tuffo Leali. Al 38' la squadra di Abascal accorcia le distanze: Morosini (tornato sulla destra) carica un bel diagonale rasoterra dai 20 metri che non lascia scampo a Ravaglia (quinto centro in campionato per l'ex Brescia, primo al Del Duca). Al 44' tentativo potente di Parigini da posizione laterale, pallone che si impenna sopra la traversa. 

Ad inizio ripresa Abascal inserisce Scamacca per uno spento Trotta, nella Cremonese entra Gustafson al posto del già ammonito Deli. Al 48' cross teso di Ninkovic dalla sinistra, si avvita di testa Scamacca, pallone a lato di un soffio. Ospiti sulla difensiva, il Picchio gestisce il possesso palla su un campo diventato pesante (smette di piovere nel secondo tempo). Al 53' giallo pesante per Padoin, che diffidato salterà la prossima gara contro il Perugia. Al 60' la Cremonese va a segno: lancio ben calibrato di Valzania per l'inserimento in area di Bianchetti, che supera Brosco e poi beffa Leali con un pallonetto sporco in caduta (primo gol in campionato per il difensore ex Verona). Al 65' Parigini si invola sulla corsia mancina in posizione dubbia e arriva in area tutto solo, interno destro che sfiora l'incrocio dei pali. Abascal fa esordire il classe 2000 D'Agostino al posto di Morosini. Al 70' incornata centrale di Scamacca che viene neutralizzata bene da Ravaglia. Subito dopo Padoin pesca bene in area D'Agostino, spizzata che sfiora il palo. Cavion, uno dei migliori tra i bianconeri, si incunea nel corridoio centrale, destro dalla lunetta che va a sbattere sui cartelloni pubblicitari. Bisoli toglie Palombi ed inserisce Celar, con l'Ascoli che prova a riversarsi in avanti con le ultime energie rimaste (c'è spazio anche per Arini al posto di Parigini). Al minuto 82 esordio anche per Intinacelli (classe 2001) al posto di Eramo. Bisol chiude la girandola di cambi con Ceravolo e Zortea per Ciofani e Valzania. Nel finale ci prova ancora Scamacca con un destro a giro che si perde sul fondo. La Cremonese gestisce bene la situazione nei cinque minuti di recupero, con l'Ascoli che deve archiviare la 14esima sconfitta in campionato, la terza in casa. I bianconeri restano a quota 32 punti in classifica (scavalcati proprio dai grigiorossi) in vista del prossimo match interno contro il Perugia. 

TABELLINO E PAGELLE

ASCOLI-CREMONESE 1-3

ASCOLI (4-3-3): Leali 5; Pucino 5.5 (31' Andreoni 5.5), Brosco 5, Gravillon 5 (31' Ranieri 6), Padoin 5; Eramo 5 (82' Intinacelli sv), Petrucci 5, Cavion 6.5; Trotta 5 (46' Scamacca 6), Morosini 6.5 (66' D'Agostino 6), Ninkovic 5.5. A disposizione: Marchegiani, Valentini, Sernicola, Maurizii, Brlek, Troiano, Costa Pinto. Allenatore: Abascal 5

CREMONESE (4-3-3): Ravaglia 6; Bianchetti 6.5, Terranova 6.5, Ravanelli 6, Crescenzi 6; Valzania 7 (85' Zortea sv), Castagnetti 6.5, Deli 5.5 (46' Gustafson 6); Palombi 6.5 (74' Celar 6), Ciofani 5.5 (85' Ceravolo sv), Parigini 6 (79' Arini sv). A disposizione: De Bono, Volpe, Mogos, Claiton, Boultam, Gaetano. Allenatore: Bisoli 7

Arbitro: Minelli di Varese 5.5

Reti: 18' aut. Padoin, 22' Palombi 38' Morosini, 60' Bianchetti

Letto 227 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 09 Jul 2020

    Sunny 31°C 17°C

  • 10 Jul 2020

    Thunderstorms 32°C 19°C

Utenti on line

Abbiamo 265 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.