Benevento, appuntamento con la A rimandato

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

 

 

Il Benevento non è riuscito nell'impresa di ritornare immediatamente in Serie A.
Chiusa al terzo posto la stagione regolare dietro a Brescia e Lecce, la squadra allenata da Cristian Bucchi aveva dovuto concentrare le energie residue sui
playoff fermo restando doversi imbattere in un Cittadella che in semifinale aveva fatto il miracolo ribaltando al Vigorito la sconfitta dell'andata. Una cocente delusione per i Sanniti che si erano presentati in questa stagione con tutte le carte in regola per risalire immediatamente nella massima divisione.
I pronostici calcio dicono che l'obiettivo è dunque quello di riprovarci anche nella stagione 2019/2020 che tutti si auspicano meno funestata di quella appena trascorsa in termini di regolarità del torneo. Le defezioni in estate unite alle penalizzazioni avvenute a poche ore dall'inizio dei playoff non hanno sicuramente aiutato nella credibilità del torneo. È già tempo di voltare pagina e di pensare alla prossima annata, con la società che sta facendo tutte le valutazioni del caso per il possibile dopo-Bucchi. I nomi che circolano intorno alla panchina giallorossa sono diversi: si va dagli ex campioni del mondo Massimo Oddo e Filippo Inzaghi a Davide Nicola che in Serie A quest'anno ha avuto una parentesi breve con l'Udinese. Il ds Pasquale Foggia tiene aperta anche la pista che porta a Christian Panucci.
Il Benevento, insomma, in questo momento è un cantiere aperto, ma c'è tempo per fare una buona campagna acquisti e porre le basi per un'annata fruttifera.
Dando un'occhiata all'annata appena conclusa e sviscerando così qualche dato, che – dati della regular season alla mano – è stato il terzo del torneo con 61 gol,partiamo dal giocatore più presente, quel Massimo Coda che ha totalizzato 36 presenze mettendo a segno 22 gol. È stato il miglior realizzatore di un attacco 8 in meno del Brescia e 5 in meno del Lecce. Se il rendimento è stato particolarmente buono in trasferta, seconda miglior squadra del torneo alle spalle del Palermo, non si può dire altrettanto dell'andamento in casa: ci si aspettava forse qualcosa in più al Vigorito, ma il Benevento ha chiuso solamente quinto in termini di punti conquistati.
Tornando ai singoli, in difesa ha spiccato Gaetano Letizia che con le sue 31 presenze ha guidato un buon reparto. A centrocampo da sottolineare la buona stagione del colombiano Andres Tello, prelevato della Juventus che ne deteneva il cartellino dopo una serie di prestiti e riscattato la scorsa estate. L'estate che verrà sarà utile anche per definire nuovamente alcuni prestiti già in atto e per salutare altri giocatori che hanno terminato la loro esperienza a Benevento. La squadra ha concluso la stagione a fine maggio: in società è tempo di fare valutazioni dopo un'annata che ha visto le Streghe affrontare difficoltà iniziali dovute al cambiamento dopo la stagione in A e condizionate sicuramente da qualche errore di gestione ma anche da alcuni infortuni di troppo. E da qui a qualche giorno, quando si tornerà a pianificare, la Serie A tornerà ad essere
un'ambizione e un sogno per il Benevento e tutti i suoi tifosi.

Letto 764 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 12 Dec 2019

    Rain 7°C 0°C

  • 13 Dec 2019

    Rain 10°C 1°C

Utenti on line

Abbiamo 270 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.