Auteri: "Promozione? E' troppo presto per questi discorsi" In evidenza

Pubblicato in Ultime
Vota questo articolo
(0 Voti)

conferenza 52

 

Si è mostrato contento per l'accoglienza avuta nel pomeriggio, mister Gaetano Auteri: "Mi sono sempre prefissato l'obiettivo di essere una sola cosa con i tifosi. Sono loro che devono spronarci e sostenerci nei momenti bui che certamente ci saranno. Quella di oggi, posso definirla un'ottima accoglienza. Siamo una squadra nuova, se fossi rimasto per un secondo anno a Matera, avrei potuto dire che puntavamo a vincere il campionato. Oggi non posso fare proclami, è troppo presto per fare questi discorsicorsi. I moduli e le tattiche lasciano il tempo che trovano, nei ragazzi voglio solo vedere aggressività e attaccamento. Se mi seguiranno su questo percorso ci toglieremo belle soddisfazioni. E' una rosa quasi al completo, manca ancora qualcosina in avanti, ma in un campionato a 20, a 18 o a 16 squadre sapremo  comunque dosare il lavoro. Voglio, dicevo, competitività da parte di tutti ma sempre senza esagerare, è la squadra nel suo complesso che conta. Ho preferito Roma e l'Hotel Mancini per il precampionato perchè preferisco allenarmi e giocare su campi asciutti e contro squadre al'altezza. Se non riusciremo a trovare competitors di buobn livello, preferisco le partitelle in famiglia: posso contare su due potenziali squadre abbastanza equilibrate. Siamo al completo all'80% - (mancavano Agyei che ha avuto qualche problema nel rientrare dalle ferie e Kanoutè che non è stato raggiunto dalla convocazione) - arriverà in settimana anche Bianco, gradirei qualcosa di più in avanti" - (e ancora non sapeva della grana Cissè).

Letto 4641 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Caccia alle Streghe

Meteo

Parse error in downloaded data

Utenti on line

Abbiamo 933 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.