Stampa questa pagina

2016/17 Fotocronaca: Benevento-Hellas Verona

Vota questo articolo
(0 Voti)
CI SCUSIAMO PER IL NUMERO ESIGUO DI IMMAGINI MA IL NOSTRO INVIATO (DALLA TRIBUNA) INSIEME A TANTI ALTRI, E' STATO ALLONTANATO DAGLI STEWART (MANDATI CHISSA' DA CHI...) CON LA SCUSA CHE NELLO STADIO E' VIETATO FOTOGRAFARE. VERO E' CHE NON SI PUO' ACCEDRE AL CAMPO DI GIOCO SENZA SPECIFICA AUTORIZZAZIONE DA PARTE DELLA LEGA (REGOLARMENTE RICHIESTA AGLI INIZI DEL MESE DI LUGLIO... AD AGOSTO ABBIAMO RISCRITTO ALLA LEGA CALCIO SERIE B CHEDENDO SPIEGAZIONI MA CI HANNO LIQUIDATO CON "SE NE OCCUPA LA LEGA DI A". CAMBIAMO L'INDIRIZZO ED INVIAMO ANALOGA RICHIESTA DI SPEGAZIONI.... AD ORA NESSUNA RISPOSTA! E ALLORA, NON CONTENTI, CI SIAMO INFORMATI N GIRO PRESSO COLLEGHI DI TUTTA ITALIA... RISPOSTA? "SUCCEDE SOLO DA VOI CHE ADDIRITTURA VI CACCIANO DALLA TRIBUNA". SAPPIAMO BENISSIMO CHE SONO TROPPE LE COSE CHE SUCCEDONO SOLO DA NOI MA AL MOMENTO NON VOGLIAMO ALIMENTARE ALCUNA POLEMICA. ALLA PROSSIMA, PAGHEREMO IL BIGLIETTO E CI PRESENTEREMO CON LA MACCHINA FOTOGRAFICA. SE IL BIGLIETTO CHE CI CONSEGNERANNO RISULTERA' VALIDO (VERIFICHEREMO ANCHE QUESTO....) SIAMO CURIOSI DI VEDERE CHI AVRA' IL CORAGGIO DI VIETARCI DI FOTOGRAFARE....    
                                      (Foto: )  IL FILM   COMMENTO Benevento - Verona non può che iniziare in un clima ostile. Sugli spalti è subito botta e risposta tra le due tifoserie che non si tirano indietro nel darsele a mó di sfottò. La cornice di pubblico è quella delle grandi occasioni con una Curva Sud che ha fatto registrare, sin dall'inizio della prevendita, un gigantesco sold out ed i settori distinti e tribune a completare un'immagine del tutto giallorossa. Al 5' è già colpo di scena. Ceravolo si invola tutto solo verso la porta, Caracciolo lo stende e per l'arbitro La Penna di Roma è inevitabile sventolare il cartellino rosso al difensore scaligero. Al 10' il Benevento si vede annullare un gol per un presunto fuorigioco di Ceravolo, ma senza troppe polemiche si torna a giocare. Al 18' collopiede centrale di Luppi, ordinaria amministrazione per Cragno. L'Hellas prova a farsi vedere, la strega respinge le minacce padrone anche della sua superiorità numerica. Al 23' grande occasione per il Benevento: Venuti verticalizza per Ciciretti che penetra in area e prova a rigettarla in mezzo, nella mischia, ma la difesa butea devia in corner. La gara prosegue in maniera equilibrata e al 27' reagisce il Verona: sinistro di Romulo al vertice dell'area, palla che vola sopra Cragno, attento nella traiettoria. Al 32' corner di Siligardi scaraventato al limite dell'area giallorossa, Bessa al volo non centra lo specchio della porta. Qualche minuto dopo paura per il Benevento: Luppi innesca Souprayen, sinistro pericoloso che fa quasi la barba al palo. Il Verona è in inferiorità numerica, ma non demorde nell'attaccare. Il match si sblocca al 37' con una magia, manco a dirlo, di Filippo Falco. Mancino chirurgico dal limite dell'area, imparabile anche per un portiere esperto come Nicolas. Esplode il Vigorito che urla al cielo il nome del numero venti giallorosso. 1-0 quando manca poco meno di dieci minuti alla fine del primo tempo e un Benevento consapevole dei propri mezzi. Al 43' forcing totale della strega: Ciciretti lancia in porta Ceravolo che prova l'impossibile. Prima dribbla Pisano, poi tenta il dribbling su Nicolas, ma l'estremo scaligero riesce ad evitare un altro pericoloso gol. La ripresa inizia subito a ritmi alti con gli scaligeri che si proiettano in avanti, i sanniti tengono bene gli attacchi. Al 12' Benevento in avanti con Ciciretti, sinistro a giro sul secondo palo, ma Nicolas è attento e blocca la sfera. Al quarto d'ora standing ovation del Vigorito: Baroni richiama Ceravolo e getta nella mischia Katamoko Cissé, il pubblico giallorosso applaude. Al 34' De Falco apre tutta per Ciciretti, l'attaccante romano col sinistro ci riprova, ma il tiro è sbilanciato e vola lontano dalla porta. Al 37' il Benevento raddoppia con Ciciretti, servito in maniera perfetta da Jakimovski. Il numero dieci riesce ad eludere l'avversario e a ritrovarsi solo davanti a Nicolas, difficile sbagliare uno contro uno e gonfiare la rete sotto la Sud. Nel finale il Benevento tiene gli attacchi del Verona, riuscendo a portare a casa il terzo risultato positivo in altrettante gare e la consapevolezza che in Serie B la strega può dire la sua. Testa bassa, pedalare e salvezza sempre più vicina. ​ Christian Schipani TABELLINO BENEVENTO (4-2-3-1)   2Cragno; Venuti, Padella, Lucioni, Lopez; Chibsah, Buzzegoli; Ciciretti, Falco (dal 69' De Falco), Melara (dal 41' Jakimovski); Ceravolo (dal 61' Cissè).A disp. Gori, Pezzi, Del Pinto, Pajac, Bagadur, Gyamfi.All. Baroni VERONA (4-3-3)    0Nicolas, Pisano, Bianchetti, Caracciolo, Souprayen; Romulo, Bessa, Fossati (dal 59' Fares); Luppi, Ganz, Siligardi (dal 67' Cappelluzzo).A disp. Coppola, Troianiello, Cherubin, Maresca, Zaccagni, Gomez, Valoti.All. Pecchia ARBITRO: La Penna di Roma 1ASSISTENTI: Prenna di Molfetta e Opromolla di SalernoIV UOMO: Strippoli di Bari RETI:37' Falco (B)ANGOLI: 7-9AMMONITI: Bianchetti, Fossati, Gomez (HV) - Lopez, Ciciretti (Bn)ESPUSLSO: 6' Caracciolo (HV)RECUPERO: 2' pt - 4' stSPETTATORI: Paganti 4.595 Abbonati 4.730
Letto 2040 volte