Baroni: “Per fare bene? Ecco cosa dico ai miei ragazzi … “

Vota questo articolo
(0 Voti)

baroni 15122016Domenica prossima, allo stadio “C. Vigorito”, il Benevento di mister Marco Baroni, affronterà l'Ascoli. Ecco le dichiarazioni del trainer giallorosso:

Contro l'Avellino siamo scesi in campo sporchi, come una macchina diesel, siamo stati un pò imballati ed eravamo spesso in ritardo sul controllo della palla. Nel secondo tempo c'è stato un altro atteggiamento, tra l'altro era una gara dove c'era tensione, un derby sentito da tutti. Sono contento perchè la squadra, sotto di un gol, è riuscita a stare in partita. Archiviamo questa gara come un ulteriore crescita della squadra. Non vogliamo guardare la classifica ma, come dico sempre ai miei ragazzi, bisogna faticare con entusiasmo per fare bene. Il 4-3-3? Per noi è stato un passaggio, avevo giocatori disponibili per questo modulo e lo abbiamo fatto molto bene. In avanti? Con Puscas e Ceravolo volevo imporre più fisicità. È un modulo che può essere una soluzione, ma si basa sempre sulla disponibilità e la predisposizione dei giocatori. Cissè si è tirato dietro un pò di problemi fisici, adesso va sempre meglio. Domenica? C'è la possibiltà di vederlo già dal primo minuto. L'Ascoli gioca bene in trasferta, ha giocatori pericolosi, verrà a Benevento provando a vincere la partita, ma io mi aspetto il massimo dai miei. Assenze? Melara e Bagadur si stanno allenando per rientrare la prossima settimana. Padella ha recuperato mentre, riguardo Lopez, penso tre settimane almeno. Buzzegoli sta facendo differenziato ma è recuperabile”.

Sonia Iacoviello

Letto 1446 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 19 Oct 2019

    Sunny 21°C 10°C

  • 20 Oct 2019

    Sunny 22°C 9°C

Utenti on line

Abbiamo 529 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.