Bucchi: "Affrontare il Benevento per vincere con le nostre certezze“

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

Queste le parole di Christian Bucchi alla vigilia della partenza per Benevento:

“Il Benevento è una delle favorite – ha dichiarato il tecnico azzurro -, una squadra che già lo scorso anno era tra le migliori formazioni e che ha aggiunto giocatori importanti, oltre che recuperarne altri di assoluto valore. La stagione passata? È stata una stagione importante, complicata, bella, vissuta a pieno, dove siamo arrivati ad un passo dalla A. il calcio però è questo, con gli episodi che a volte girano a favore ed altri meno e in cinque minuti abbiamo messo un alone su una stagione che era stata importante. Il mio ricordo è comunque positivo, avrò piacere di rivedere e riabbracciare persone a cui sono legato, ritrovare i ragazzi e un pubblico che è comunque sempre stato caloroso e affettuoso. Parlando della gara, mi attendo una bella partita, che per noi arriva nel momento giusto. Noi siamo reduci da una serie di gare dove dovevamo raccogliere di più ma, anche per colpe nostre, non ci siamo riusciti; loro vengono da due partite diverse, una sconfitta pesante e una vittoria che ha ridato entusiasmo e sono convinto che ne uscirà una bella sfida tra due squadre forti. Il Benevento? È una squadra consolidata, che si conosce, dove sono stati fatti innesti di qualità e esperienza e che ha dimostrato di saper leggere la gara. Ha giocatori di grande forza e fisicità e tende in ogni gara ad alzare il livello agonistico. Noi dovremo esse bravi a controbattere sotto questo punto di vista e far emergere le nostre qualità, fatte di palleggio, fraseggio e ricerca del gioco. Dovremo capir subito l’avversario e la partita e portarla sui nostri binari. Abbiamo, come detto, gran rispetto di tutti gli avversari ma allo stesso tempo andremo in campo per vincere, con grande voglia di fare e di riprendersi quello che abbiamo lasciato in queste ultime gare. Formazione? Qualcosa probabilmente cambieremo, siamo reduci da un periodo particolare con alcune situazioni di cui abbiamo dovuto tener conto e che ci hanno in qualche modo rallentato il nostro percorso di crescita”

“Arriviamo da un momento non semplice per più motivi – prosegue il tecnico azzurro – ma nonostante tutto siamo lì, con una classifica importante. Abbiamo perso qualche punto ma assolutamente non le certezze. Anzi il fatto che molto sia dipeso da noi deve farci capire che abbiamo la possibilità di indirizzare le partite a nostro piacimento, sia nel bene che nel male. Domani troveremo un ambiente caldo e una squadra forte, così come nel corso dell’anno ne troveremo altri, e noi dovremo esser bravi ad affrontare queste partite convinti dalle nostre certezze, ovvero il gioco, il gruppo, la solidità, fattori che se riusciamo a mettere in campo ci permettono di vincere con chiunque. Se guardo indietro e ripenso alle gare giocate fino ad adesso, quando siamo riusciti ad abbinare la qualità all’aggressività e all’intensità siamo riusciti a portarle a casa; al contrario quando queste vengono meno poi diventa normale lasciare qualcosa per strada e perdere punti”.

“In questo momento dobbiamo rimanere calmi – ha concluso il tecnico azzurro -, la squadra ha idee e qualità per giocare bene e raggiungere i risultati. Per me questo è un momento dove dobbiamo crescere, dove non siamo riusciti a tradurre in punti buone prestazioni, ma allo stesso tempo siamo stati bravi a non perdere gare non semplici come Spezia e Cremonese. La squadra sta lavorando bene, a volte in partita non portiamo quanto di buono facciamo in settimana o riusciamo a farlo solo a tratti: l’obiettivo è farlo con continuità, ci vorrà tempo ma sono sicuro che ci arriveremo se resteremo sereni e determinati in quello che dobbiamo fare. Il pubblico? Ci è sempre vicino, poi è normale dopo aver visto tanti campioni, tante belle squadre e spesso un grande spettacolo aspettarsi sempre di più. Da parte nostra però non dobbiamo guardare al passato, fare paragoni o provare a emulare le grandi squadre che ci hanno preceduto in passato: questa è una squadra diversa, con organico e calciatori nuovi e che farà un suo percorso. Forse qualcuno pensava che stravincessimo il campionato e ogni gara con un punteggio ampio ma la B è questa, con un grande equilibrio tra tutte le squadre e dove ogni punto può essere importante. Adesso è il momento della pazienza, io come allenatore mi prendo le mie responsabilità e so che fa parte del mestiere ma sono convinto che proseguendo su quando stiamo facendo arriveremo a fare quello che ci siamo prefissati”

Letto 191 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 13 Nov 2019

    Rain 13°C 8°C

  • 14 Nov 2019

    Mostly Cloudy 13°C 7°C

Utenti on line

Abbiamo 451 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.