Allegri: "«Il Benevento non regalerà niente…»

Vota questo articolo
(0 Voti)

«Dal celeberrimo Roma-Lecce alla nostra più recente partita con il Frosinone, la storia insegna che le partite semplici non esistono. Il Benevento non verrà qui a regalare la partita, noi dovremmo fare una prestazione seria e rispettosa dell’avversario». 

«D’altronde – continua Allegri – Per noi i tre punti sono assolutamente fondamentali. Dobbiamo vincere per non perdere distanze, in attesa degli scontri diretti, quindi nessuna distrazione: non si può sbagliare. Inoltre domani festeggiamo il nostro compleanno con il nostro pubblico e deve essere una grande giornata».

CHI GIOCA, CHI – FORSE – RIPOSA

Come spesso accade il Mister regala qualche anticipazione sulla squadra che potrebbe scendere in campo domani: «In porta ci sarà Szczesny, Marchisio giocherà, per lui sarà un buon test, dato che le sue condizioni di forma sono positive. Potrebbe riposare Khedira, così come Mandzukic. Howedes? Sta bene, domani non partirà dall’inizio, ma chissà, potrebbe entrare a gara in corso».

Capitolo assenti: Pjanic e Benatia, entrambi per due colpi ricevuti in partita. «Medhi sta recuperando, Pjanic ha preso una botta a Lisbona e ha ancora un versamento, lo valuteremo nei prossimi giorni».

Infine, una parola su Alex Sandro e Dybala: «Paulo deve solo trovare equilibrio e un po’ di brillantezza, dopo un inizio eccellente. E’ abbastanza normale, martedì ha giocato bene e gli è mancata la giocata decisiva. Alex Sandro? Gli ho parlato, mi ha dato ottime risposte: capita di fare qualche prestazione un pochino al di sotto della media…»

Letto 1943 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 19 Nov 2019

    Cloudy 14°C 7°C

  • 20 Nov 2019

    Partly Cloudy 12°C 6°C

Utenti on line

Abbiamo 486 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.