Figc, ridotta la penalizzazione all'Avellino

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella riunione del 18/05/2017, la Corte Federale d'Appello, ha deliberato:

Roma,19 maggio 2017
CORTE FEDERALE D’APPELLO SEZIONI UNITE
RIUNIONE GIOVEDI’ 18 MAGGIO 2017
1.Ricorso Sig. FRANCESCO MILLESI (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la società AS Avellino 1912) avverso le sanzioni:
-squalifica per anni 5;
-ammenda di € 50.000;
inflitte al reclamante seguito deferimento del Procuratore Federale – nota n. 6491/1225 pf15-16 GP/blp del 16.12.2016 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare - Com. Uff. n. 75/TFN del 12.4.2017)
2.Ricorso Sig. ARMANDO IZZO (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la società AS Avellino 1912) avverso le sanzioni:
-squalifica mesi 18;
-ammenda di € 50.000;
inflitte al reclamante seguito deferimento del Procuratore Federale – nota n. 6491/1225 pf15-16 GP/blp del 16.12.2016 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare - Com. Uff. n. 75/TFN del 12.4.2017)
3.Ricorso U.S. AVELLINO 1912 avverso le sanzioni:
-penalizzazione in classifica di punti 3;
-ammenda di € 50.000;
La C.F.A., riuniti preliminarmente i ricorsi nn. 1, 2, 3 e 4 così dispone:
-Ricorso Sig. Francesco Millesi: PARZIALMENTE ACCOLTO e, per l’effetto, riduce la sanzione dell’inibizione a anni 3 e ridetermina la sanzione dell’ammenda in euro 20.000;
-Ricorso Sig. Armando Izzo: PARZIALMENTE ACCOLTO e, per l’effetto, riduce la sanzione dell’inibizione a mesi 6 e ridetermina la sanzione dell’ammenda in euro 30.000;
-Ricorso U.S. Avellino 1912: PARZIALMENTE ACCOLTO e, per l’effetto, riduce la sanzione della penalizzazione a punti 2 in classifica e ridetermina la sanzione dell’ammenda in euro 20.000;
Letto 1964 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 19 Feb 2020

    Rain 11°C 5°C

  • 20 Feb 2020

    Mostly Sunny 9°C 2°C

Utenti on line

Abbiamo 435 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.