Il Frosinone sale in vetta, pari tra Ascoli e Perugia

Vota questo articolo
(0 Voti)

Posticipo della 15esima di Serie B; il Novara dopo il roboante successo al Bentegodi ospita un Frosinone che, in virtù della sconfitta degli scaglieri a Cittadella, avvicina la squadra ciociara alla testa della classifica ma contestualente li allontana  dalla zona promozione diretta. Roberto Boscaglia sceglie la linea della continuità: 3-5-2 con Romagna a rimpiazzare lo squalificato Troest, per il resto in campo la formazione vittoriosa a Verona. Risponde Pasquale Marino schierando un classico 4-4-2 con la coppia offensiva Dionisi-Cocco, al posto di un Ciofani non al meglio. A centrocampo vengono riproposti Soddimo, Paganini, Sammarco e Gori. In difesa coppia centrale formata da Ariaudo e Brighenti con Mazzotta e Matteo Ciofani sulle fasce. 

Il Novara va molto vicino alla rete prima con Casarini che impegna Bardi con una conclusione dal limite dell'area e successivamente, al 34esimo, Galabinov coglie la traversa a portiere battuto. Sul capovolgimento di fronte, al 39esimo, Soddimo la combina grossa quando riceve palla di Cocco a un metro dalla porta e,  Da Costa ormai fuori causa, riesce a metterla incredibilmente fuori graziando il Novara e mancando clamorosamente l'appuntamento con il gol. Al 44' Sansone entra in area e scavalca Bardi con un cross destinato a Galabinov ma Mazzotta legge bene l'azione e lo anticipa mettendo la palla in calcio d'angolo. Il primo tempo si conclude con un tentativo su punizione di Dionisi che fa la barba al palo alla sinistra di Da Costa.

Secondo tempo che parte subito forte; dopo l'ammonizione di Faragò, che diffidato salterà Perugia, e Calderoni per fallo su Brighenti arriva il vantaggio del Frosinone al minuto 49 con il gran gol di Cocco che,al volo, infila Da Costa per lo 0-1 in favore dei ciociari. La squadra di Marino dà subito l'impressione di poter chiudere la gara quando Dionisi viene anticipato dall'ottima chiusura in diagonale di Romagna. I padroni di casa trovano il pareggio al 70esimo; lancio di Faragò dalle retrovie per Sansone che appostato al centro dell'area di rigore controlla e batte con un tiro di sinistro all'angolino sinistro Bardi. La rete da coraggio agli azzurri che si fanno vedere ancora dalle parti di Bardi con il solito Sansone che, su assisti di Calderoni, calcia verso la porta avversaria mancando però il bersaglio grosso. Al 77esimo arriva il secondo cambio nelle fila frusinate; dentro Frara per Gori. La pressione del Frosinone inzia a farsi sentire e a 10' dal termine arriva il nuovo vantaggio del Frosinone: sugli sviluppi di un corner Ariaudo, di piatto, infila Da Costa. Sono grosse però le responsabilità in difesa degli azzurri che lasciano libero il numero 15.

Novara: 1 Da Costa; 33 Romagna(83' Adorjan), 3 Mantovani, 6 Scognamiglio; 24 Dickmann(69' Kupisz), 8 Faragò, 4 Viola, 5 Casarini(88' Lukanovic), 27 Calderoni; 18 G. Sansone, 16 Galabinov
A disposizione: 31 Pacini, 7 Bajde, 9 Di Mariano, 17 Armeno, 19 Bolzoni, 20 Kupisz, 23 Kupisz, 28 Selasi, 32 Lukanovic.
Allenatore: Roberto Boscaglia

Frosinone
: 22 Bardi; 13 M. Ciofani, 15 Ariaudo, 23 N. Brighenti, 27 Mazzotta; 17 Paganini, 5 Gori(77' Frara), 21 Sammarco, 10 Soddimo( 88'Kragl); 18 Dionisi, 19 Cocco(64' D. Ciofani)

A disposizione: 1 Zappino, 3 Crivello, 4 Russo, 7 Frara, 8 Gucher, 9 D. Ciofani, 11 Kragl, 20 Csurko, 24 Pryyma.
Allenatore: Pasquale Marino

Arbitro: La Penna di Roma
Guardalinee: Soricaro di Barletta e Rocca di Vibo Valentia
Quarto Uomo: Schirru di Nichelino
Marcatori: 49' Cocco(FRO); 70' Sansone(NOV)
Ammoniti: Casarini, Faragò e Calderoni(NOV); Cocco, Dionisi e Paganini(FRO)
Recupero: 1'pt;4'st

 
ASCOLI-PERUGIA: Finisce 2-2 la sfida tra Ascoli e Perugia, valida per la 15/a giornata della Serie B ConTe.it. Al Del Luca a porte chiuse vanno in rete prima Guberti al 19', poi pareggia Perez al 7' della ripresa. Al 31' nuovo vantaggio umbro con Dezi prima del pari finale di Cacia. Nei bianconeri Giorgi giostra dietro le punte, Bucchi lancia il 4-3-3 con Di Carmine, Bonaiuto e Guberti. Nei primi minuti spreca Cassata da ottima posizione, poi al 19' Guberti porta avanti i suoi con un destro che beffa Lanni. Quattro minuti dopo Di Carmine si mangia il raddoppio, prima che Addae non riesca a ribadire in rete da pochi passi. Prima dell'intervallo Rosati salva tutto sul colpo di testa di Augustyn. Nella ripresa al 7' pari di Perez, che da due passi non sbaglia. Di Carmine sfiora ancora il vantaggio, poi al 31' Dezi fulmina Lanni dopo un grave errore di Augustyn in area. A undici dal termine però il bomber Cacia di testa sorprende tutti, compreso Rosati. Finisce 2-2: Ascoli a quota 15, Perugia sale a 24 lunghezze.
Letto 1494 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 16 Dec 2019

    Partly Cloudy 14°C 5°C

  • 17 Dec 2019

    Partly Cloudy 14°C 7°C

Utenti on line

Abbiamo 1217 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.