Bari, situazione tesa con Maniero

Vota questo articolo
(0 Voti)

bariOltre al danno, la beffa. Almeno per ciò che riguarda Maniero e la sua famiglia. Come scrive La Gazzetta del Mezzogiorno, il fratello e la madre del centravanti napoletano sono stati vittime di aggressioni verbali e fisiche in tribuna durante il match perso dal Bari contro il Cittadella.

I FATTI - La ricostruzione del quotidiano non lascia spazio ad interpretazioni: "Durante il match, la prestazione incolore dei biancorossi ha nettamente esacerbato gli animi di qualche facinoroso: al punto da far scaturire un parapiglia nella tribuna B, dove solitamente sono ospitate le famiglie dei calciatori. Qualche parola di troppo nei confronti dell’attaccante partenopeo, ha fatto scattare la reazione in particolare di suo fratello che sarebbe venuto a contatto con gli autori della contestazione. Ne è nata una colluttazione, nell’ambito della quale avrebbe avuto la peggio proprio la madre del numero 19 biancorosso, Daniela De Stefano, che ha rimediato una caduta ed una ferita alla testa".

La signora De Stefano, accompagnata d'urgenza in infermeria, non sembra aver riportato nulla di grave, con Riccardo Maniero che è stato avvertito della sventura capitata ai suoi cari solo a fine gara.

L'accaduto non ha lasciato di certo indifferente l'attaccante biancorosso, che potrebbe anche decidere di lasciare Bari in questi ultimi giorni di calciomercato. Ora sperano Foggia in prims e in subordine il Benevento. Per la decisione basta attendere ancora poco...

Letto 1578 volte

Lascia un commento

Comportatevi in modo civile e non correrete il rischio di essere bannati dai commenti.
Grazie

Caccia alle Streghe

Meteo

  • 14 Nov 2019

    Partly Cloudy 13°C 5°C

  • 15 Nov 2019

    Partly Cloudy 16°C 6°C

Utenti on line

Abbiamo 370 visitatori e nessun utente online

Altri Amici

 

webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.